Sanitizzazione: Cos'è veramente



Cosa significa sanitizzazione? E sanificazione, decontaminazione, sterilizzazione? La diffusione così vasta e improvvisa del Covid-19 ha spalancato le porte a molte nuove esigenze di igiene, senza fare la dovuta chiarezza su quali siano quelle veramente necessarie. Sappiamo realmente quali siano le differenze fra questi termini? Sappiamo cosa è richiesto dalle prassi di buon uso e quanto, invece, è reso obbligatorio dalle leggi e normative? Sanitizzazione (definizione): s.f.,  “Trattamento che fa parte dei processi di sanificazione, praticato soprattutto su macchinari ed impianti dell’industria alimentare allo scopo di ridurne la carica microbica”. Andremo ora ad analizzare i diversi metodi di pulizia che vengono affrontati da Decreti Ministeriali e Circolari emanate con frequenza crescente, soprattutto in questo periodo di pandemia da SARS-CoV-2.

Definizioni di legge

Secondo il D.M. 7 luglio 1997, n. 274 (Regolamento di attuazione degli articoli 1 e 4 della legge 25 gennaio 1994, n. 82, per la disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione) le attività di pulizia, di disinfezione, disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione sono così definite:

  • sono attività di pulizia quelle che riguardano il complesso di procedimenti e operazioni atti a rimuovere polveri, materiale non desiderato o sporcizia da superfici, oggetti, ambienti confinati ed aree di pertinenza;

  • sono attività di disinfezione quelle che riguardano il complesso dei procedimenti e operazioni atti a rendere sani determinati ambienti confinati e aree di pertinenza mediante la distruzione o inattivazione di microrganismi patogeni;

  • sono attività di disinfestazione quelle che riguardano il complesso di procedimenti e operazioni atti a distruggere piccoli animali, in particolare artropodi, sia perché parassiti, vettori o riserve di agenti infettivi sia perché molesti e specie vegetali non desiderate. La disinfestazione può essere integrale se rivolta a tutte le specie infestanti ovvero mirata se rivolta a singola specie;

  •  sono attività di derattizzazione quelle che riguardano il complesso di procedimenti e operazioni di disinfestazione atti a determinare o la distruzione completa oppure la riduzione del numero della popolazione dei ratti o dei topi al di sotto di una certa soglia;

  • sono attività di sanificazione quelle che riguardano il complesso di procedimenti e operazioni atti a rendere sani determinati ambienti mediante l’attività di pulizia e/o di disinfezione e/o di disinfestazione ovvero mediante il controllo e il miglioramento delle condizioni del microclima per quanto riguarda la temperatura, l’umidità e la ventilazione ovvero per quanto riguarda l’illuminazione e il rumore.

Il decreto ministeriale 7 luglio 1997, n. 274 è il decreto a cui si attengono tutti i professionisti del settore, tutte le terminologie che utilizzano le aziende specializzate devono scrupolosamente rimandare a tali definizioni. Quindi quando chiediamo (o chiederemo) informazioni o preventivi, i nostri professionisti di fiducia ci risponderanno sulla base di tali definizioni.

Il nostro glossario della sanitizzazione

Per fare ancora maggior chiarezza, introduciamo alcuni termini “estesi” raccolti in un piccolo glossario della sanitizzazione che vi aiuteranno a comprendere meglio le differenze fra i vari trattamenti, tra i quali cosa significa sanitizzazione:

  • PULIZIA: L’insieme delle operazioni che dobbiamo praticare per rimuovere lo “sporco visibile” di qualsiasi natura (polvere, liquidi, grasso, materiale organico) da tutti i tipi di ambiente, da tutte le superfici, macchinari ecc. La pulizia si ottiene con la rimozione manuale o meccanica dello sporco anche con l’ausilio di acqua e/o sostanze detergenti (detersione). La pulizia è un’operazione preliminare ed è indispensabile ai fini della successive fasi di sanificazione e disinfezione;

  • SANIFICAZIONE: è un intervento mirato ad eliminare alla base qualsiasi batterio ed agente contaminante che con le comuni pulizie non si riescono a rimuovere. La sanificazione si attua – avvalendosi di prodotti chimici detergenti (detersione) – per riportare il carico microbico entro standard di igiene accettabili ed ottimali che dipendono dalla destinazione d’uso degli ambienti interessati. La sanificazione deve comunque essere preceduta dalla pulizia;

  • DISINFEZIONE: Processo chimico o fisico atto a che diminuire il livello di contaminazione microbica patogena in fase vegetativa (superfici o sostanze inerti). Consiste nell’applicazione di agenti disinfettanti, quasi sempre di natura chimica o fisica (calore), che sono in grado di ridurre, tramite la distruzione o l’inattivazione, il carico microbiologico presente su oggetti e superfici da trattare. La disinfezione deve essere preceduta dalla pulizia per evitare che residui di sporco possano comprometterne l’efficacia;

  • BONIFICA: è una procedura di pulizia e disinfezione mirata a privare un ambiente, un’apparecchiatura, un impianto, di qualsiasi traccia di materiale contenuto o trattato precedentemente all’interno dello stesso. L’operazione garantisce l’abbattimento di ogni possibile contaminazione crociata;

  • DISINFESTAZIONE: Distruzione di macro-parassiti (possibili vettori di agenti patogeni);

  • DISINFETTANTE: Sostanza di natura chimica in grado di distruggere agenti patogeni in fase di sviluppo, con esclusione delle spore batteriche;

  • SANITIZZAZIONE: Metodica che si avvale dell’uso dei disinfettanti per mantenere, per un tempo relativo, il livello di sicurezza o di decontaminazione nei limiti fissati dalle norme di igiene su oggetti e superfici;

  • STERILIZZAZIONE: Processo di distruzione irreversibile di qualsiasi forma di vita microbica presente in un determinato ambiente/materiale (spore comprese);

  • DECONTAMINAZIONE: Processo atto a rimuovere qualunque tipo di contaminazione: biologica, chimica o fisica;

  • DETERGENTE: sostanza che diminuisce la tensione superficiale tra lo sporco e la superficie da pulire favorendo dunque l’asportazione;

  • DETERSIONE: Processo di pulizia che utilizza sostanze detergenti da sole o in unione all’acqua.

E’ importante comprendere le differenze per affidarsi, in caso di necessità, al servizio/prodotto più adatto alle proprie esigenze.

Quindi, cosa significa sanitizzazione?

Come si evince dalle definizioni, i metodi differiscono molto per diversi fattori, tra i quali l’accuratezza (facilità ri raggiungere le superfici da trattare), la profondità (il grado di abbattimento della carica microbica/virale) e durata (il rallentamento della formazione della nuova carica microbica dopo il trattamento). Ma questi aspetti li tratteremo nel prossimo articolo del blog che parla dei vari metodi di sanitizzazione a confronto.

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti