Tulip Medical Products®  è leader mondiale nella strumentazione per interventi di liposuzione, lipofilling e medicina rigenerativa. La tecnologia e la qualità dei prodotti sono le cose che differenziano Tulip® dalla concorrenza.

Il tessuto adiposo in passato era stato percepito solo col fastidio dei suoi accumuli nella definizione della silhoutte corporea. Poi al contrario l’interesse è stato quello di utilizzarlo per aumentare i volumi. Oggi il grasso è stato rivalutato e considerato anche per le capacità immunomodulanti e rigenerative. Nel tessuto gli adipociti maturi rappresentano la maggior parte del volume, fino al 95%, ma sono solo il 10-12% del numero delle cellule. Il restante maggior numero è rappresentato da un’eterogenea popolazione cellulare, di più piccola dimensione, oltretutto più resistente al traumatismo, che è stata definita come Frazione Stromale Vascolare (SVF). La SVF include anche le cellule staminali di origine adiposa (ADSC). Tutte queste cellule sono tenute insieme da una rete che permette anche il passaggio di vasi e di nervi che chiamiamo matrice extracellulare (ECM). Considerando il ruolo straordinario di queste cellule della SVF, attualmente tantissime ricerche sono mirate a permettercene una maggiore resa, riducendo o addirittura eliminando gli adipociti. Il progresso tecnologico ha portato a cambiare le procedure e quindi gli strumenti usati, per cui dal macrofat prelevato con cannule di 3 mm con fori ampi, si è passato al microfat prelevato con microcannule di 2 mm con fori al disotto di 1mm. Il tessuto contenente adipociti veniva utilizzato per aumenti di volume, soprattutto in aree difficili, quali la regione periorbitaria ad esempio. Ma per eliminare tutti gli adipociti e condensare solo le SVF e la ECM si è arrivati di recente al Nanofat®, con un sistema di transfer e di nanotransfer, nella procedura si arriva all’emulsificazione del tessuto, che addirittura può passare per aghi da 30 G. Questo nuovo materiale cellulare ha trovato largo interesse per la rigenerazione, ad esempio antiaging della cute. Ma anche come antinfiammatorio nel trattamento di diverse patologie. Nella medicina rigenerativa ortopedica, dove ad oggi il tessuto adiposo microframmentato è indicato ad esempio nelle seguenti patologie: Lesioni cartilaginee post traumatiche e degenerative; Artrosi; Lesioni tendinee; Lesioni muscolari.